fbpx
In offerta!

Shimano Spheros SW A 14000 XG

214,99

Nuovo mulinello Shimano per le tecniche di pesca dalla barca, come dagli scogli che dalla spiaggia. Con questo nuovo super attrezzo si potrò fare molte catture a Jigging, Shore Jigging che a Popping come al Bolentino dove serve molta forza dopo aver allamato pesci importanti.

1 disponibili

Problemi con l’ordine?
Ordina al telefono!

Descrizione

Lo Spheros SW è un mulinello dal notevole rapporto tra tecnologia e prezzo. Disponibile nella taglia 14000 per coprire quasi tutti i tipi di pesca in mare, dalla pesca con esche artificiali in-shore, fino alla pesca tropicale Big Game Popper per GT e tonni, lo Spheros SW contiene molte caratteristiche tecnologiche che si trovano su modelli SW di fascia alta, tra cui l’ultima innovazione di Shimano, l’ Infinity Drive per un recupero più leggero e molto più potente. Altre caratteristiche includono HAGANE GEAR e ingranaggi X-Ship per massimizzare la potenza di recupero, X-Protect Body (IPX8), Drag (IPX8) e Line Roller (IPX8), HAGANE BODY per la resistenza alla flessione sotto pressione e bobine AR-C per una maggiore prestazione di lancio. Patria Sport consiglia di prolungare la garanzia di 1 anno (2+1) se ti iscriverai al sito  www.shimanofishnetwork.it 

 

Shore Jigging: Lo shore jigging è lo spinning da terra praticato nei tratti di costa interessati dalla presenza a tiro di canna delle stesse mangianze di pelagici oggetto del popping. Gli spot più consueti e cioè dove noi andremo più frequentemente a fare dello Shore Jigging, saranno due: uno spot è rappresentato dalla scogliera come dalla barca, quindi fondale a picco e roccioso o tutt’al più misto e l’altro è rappresentato dalla spiaggia, quindi fondale sabbioso che può scendere in maniera più o meno graduale.

Popping e Jigging: Negli ultimi anni, diciamo dalla fine degli anni novanta, alcune zone del mondo, tipo le Maldive sono diventate spot di fama mondiale per chi pratica due tecniche di pesca che hanno origine nel paese “Del Sol Levante”, comunemente chiamate Popping e Jigging. Sono due metodi di pesca da natante con esche artificiali manovrate dal pescatore e non trainate con la barca, che mirano ai predatori di barriera ed in particolare ai Giat Trevally (Caranx Ignobilis) e ai Dog Tooth Tuna (Gymnosarda Unicolor), due avversari che talvolta possono superare i 70 kg di peso e che, a differenza del pesce pelagico di alto mare, vivono a stretto contatto con il reef. Il mondo della pesca ha stretto il focus su questi due temibili avversari per via della loro considerevole potenza e soprattutto perché una volta allamati puntano dritto al corallo cercando di rompere la lenza. Insomma sono da considerarsi Game Fish, ovvero pesce di interesse sportivo che va rispettato e rilasciato dopo la cattura. Anche in Italia, ci sono molti pescatori che si sono avvicinati a questa tecnica, con ottimi risultati. Jigging, prende il nome dalle esche utilizzate, dei “simil coltelli” a imitazione di pesce fatti di piombo chiamati appunto Jig. Il target principale è il tonno,  ma anche altre specie di predatori pelagici e di fondo apprezzano i nostri jig. Il jigging si pratica dalla barca, è una tecnica di pesca verticale in cui si fa affondare  il jig (è in piombo e può pesare fino a 500 grammi) a profondità variabili dai 40 ai 150 metri e lo si recupera in modo ritmato e frenetico con strappi regolari alternati a giri di mulinello; è una tecnica che dai più inesperti e dai maldiviani viene chiamata yo yo, paragone quasi azzeccato per via della similitudine dei movimenti impressi all’esca simili al famoso giochino cinese. In questa pesca è fondamentale l’elettronica di bordo, ecoscandaglio e GPS devono essere sempre accesi e funzionanti, in quanto il capitano deve posizionare la barca sui drop off più interessanti e ricchi di marcature sullo schermo dell’eco, azzerarne con i motori l’abbrivio per rimanere nella verticale del jig, ed eseguire uno scarroccio controllato sullo spot di pesca. Una volta trovato il punto “buono” lo dovrà marcare sul GPS come way point.
Gli spot più interessanti sono quelli dove le cadute batimetriche sono presso che verticali, dove la corrente spinge di più e qui vale il detto “No current no pary!!”: senza corrente spesso e volentieri si avranno pochi strikes e di pesce di fondale. Ai tonni  piace la corrente forte e soprattutto i salti verticali di fondale.

Altre informazioni

Peso1,700 kg
Dimensioni30 × 30 × 30 cm
Tecnica

Bolentino – Jigging – Shore Jigging – Popping

Misura

14000

Cuscinetti a sfera

4 AR B+1 Rulli

Recupero giro manovella

Cm.134

Gear Ratio

6,2:1

Frizione

Kg.12

Bobina

Alu forgiato a freddo (Doppia Anodizzazione)

Capienza bobina

mm.0,40 mt.330 Braid PE n.8 mt.200

Peso

Gr.680

[]